HomeLEGALE E CONTRATTUALISTICAI DIRITTI SONO NORMATI E STA A NOI SIA CONOSCERLI SIA FARLI...

I DIRITTI SONO NORMATI E STA A NOI SIA CONOSCERLI SIA FARLI RISPETTARE

-

I diritti sono normati, in particolar modo in ambito sanitario, e la strategia per farli rispettare è chiara.

Senza entrare nel merito di posizioni pro o contro gli attuali farmaci vaccinali, le norme sono molto chiare.

Gli attuali farmaci vaccinali sono medicinali soggetti a prescrizione medica RRL obbligatoria o, del caso, differita o esenzione da parte del medico stesso che dovrà compiere, anticipatamente, una anamnesi soggettiva.

Sia che si sia a favore sia che si sia contro tali farmaci vaccinali, sta a noi, individualmente, far valere tali diritti secondo il seguente iter:

  1. appuntamento presso lo studio medico finalizzato alla richiesta di anamnesi soggettiva in ordine alla somministrazione di tali farmaci vaccinali e conseguente prescrizione RLL o messa in differita o sospensione.
  2. in caso di rifiuto a compiere quanto dovuto, senza polemiche di sorta, il cordiale commiato di uso tra persone civili e l’invio della seguente PEC o AR:

La presente al fine di richiedere adempimento dell’obbligo di anamnesi soggettiva relativa alla somministrazione di vaccino COVID 19 e conseguente ostensione o differita/esenzione con particolare riguardo a:

  • genotossicità sul potenziale cancerogeno
  • esposizione al rischio Antibody-dependent Enhancement (ADE)
     

Avendo particolare riguardo nell’ottemperare agli articoli 328 c.p., Art. 479 c.p. Art 1223 c.c.,  Art. 3 del D.L. 44/2021, D.Lgs. 158/2012, D.Lgs 219/2006, vogliate cortesemente provvedere a quanto in richiesta. Dolenti in difetto dover adire alle vie legali onde tutelare ogni più ampio diritto del nostro Iscritto e fatte salve ogni ulteriori eventuali riserve, è gradita l’occasione per porgere Cordiali Saluti.

La comunicazione di cui sopra è naturalmente personalizzabile in funzione che si abbiano eventuali patologie croniche che andranno pertanto aggiunte al listato di base già presente.

Ciò che vorrà rispondere il medico è, ovviamente, inconoscibile e non determinabile a priori; di certo invece, non potrà non rispondere e ciò che invece dovrà rispondere segue regole estremamente precise che non sono alienabili pena infrangere gli articoli stessi contenuti nella comunicazione sovra evidenziata.

A seguire vi riportiamo una parte delle norme di riferimento a che vi possiate da voi medesimi costruire quella cultura indispensabile al fine di valutare ciò che sia effettivamente meglio per voi stessi e poter effettuare una libera scelta consapevolmente.

  1. articolo 328 Codice Penale – Rifiuto di atti d’ufficio. Omissione
  2. articolo 479 Codice Penale – Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici
  3. articolo 1223 Codice Civile – Risarcimento del danno
  4. articolo 3 del D.L. 44/2021 – Scudo Penale
  5. D.Lgs 158/2012
  6. D.Lgs 219/2006
  7. circolare 1 del Ministero del 4 agosto 2021 relativa alla esenzione dei Vax 
  8. circolare 2 del 5 agosto 2021
  9. circolare 3 del 25 settembre 2021 
  10. manuale operativo per le esenzioni dell’Associazione SIMG 
  11. bugiardino farmaco vaccinale (a titolo esemplificativo Cominraty tratto dal sito ufficiale dell’EMA) dove a pag 66 si evince l’obbligo di prescrizione medica circolare AIFA da cui si evince Regime di fornitura: <<Medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa (RRL) >>. 
  12. circolare AIFA da cui si evince Regime di fornitura: <<Medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa (RRL) da utilizzare esclusivamente presso le strutture identificate sulla base dei piani vaccinali o di specifiche strategie messe a punto dalle Regioni>>
  13. Report del Governo UK settimana 42 dove a pg 23 si viene evidenziata la problematica del pluri dosaggio
  14. Report del Governo UK settimana 51 dove i dati evidenziano per i soggetti che hanno ricevuto pluri somministrazioni una perdita del sistema immunitario drammatica
  15. Codice di deontologia medica
  16. Relazione case Produttrici dove dichiarano esse stesse che ad oggi non hanno i/le dati/informazioni in punto effetti della sostanza:
  • a medio/lungo termine;
  • in correlazione con altri farmaci;
  • sulle donne incinte, sui feti e sui bambini allattati;
  • sulle persone con un problema nel sistema immunitario;
  • sulle persone con un problema di tipo infiammatorio.


ARTICOLI DELL 'AUTORE DA LEGGERE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

RICEVI #GRATIS IL DECALOGO DELLA DIFESA SINDACALE

- Advertisment -

GLI ULTIMI ARTICOLI

gli ultimi commenti

Le applicazioni subdole del Fast Work

Dalla svolta del giuslavorista Biagi il lavoro in Italia è sempre più nelle mani delle Agenzie di lavoro interinali; esse sono parte dei fenomeni...